Pagine: 181


Condividi pagina su:
 

La Burattinaia

di Marina Javarone  edito da Edizioni Il Grappolo

IL LIBRO Napoli: una burattinaia in cerca del marito scomparso schiacciata da un destino tortuoso e grottesco, si fa accompagnare da un bambino e da un gatto in un’avventura tragicomica, al limite dell’assurdo. E dietro i fatti e i personaggi, dietro i burattini appesi ai loro incerti fili, ecco avanzare ombre e misteri che si rivelano in strani giochi poetici e illusori. E non stupisce che proprio l’ispettore dedito al caso, sembri fuori posto, più simile ad un mago che ad un semplice poliziotto. Giallo “limone” e aromatizzato dalle mille pieghe (nùances) di un destino che sembra mutar di ritmo ad ogni pagina, il libro di Marina Javarone è una ballata macabra e passionale che sbatte i tacchi, diffondendo echi sotterranei e profondi. Vagando tra sapori partenopei e odori quasi carnali, tra stanze, boschi e giardini, tra spiragli di luce e bui improvvisi, il thriller diventa lirico, il dramma sconfina nel ridicolo, il gusto per la bellezza e per il piacere di vivere nascondono annunci di morte e di pericolo.L’AUTRICEMarina Javarone è nata a Roma nel 1944 in una famiglia di artisti, giovanissima ha pubblicato alcune poesie sulla “Fiera Letteraria”, sui vent’anni un libro di fiabe. Negli anni ’60, al culmine della contestazione giovanile ha lavorato per la rivista “Carte Segrete”, in seguito è stata assunta all’AGI dove è restata per trent’anni spaziando dall’economia alla moda. Nel 2001 ha pubblicato il suo primo romanzo “Musonero”.

48 Al trillo insistente del cellulare si congeda in tutta fretta allontanandosi. Al telefono è Ugo, il vice ispettore, che gli legge il rapporto del medico legale: alla ragazza hanno spaccato il cranio con un corpo contundente, il medico presume si tratti di una pietra. Il colpo è stato inferto da dietro. I resti di Robert non permettono una diagnosi veloce. L’ispettore, rientrato al commissariato, è sempre più convinto che la sorte sia stata uguale per entrambi: sono stato assassinati. Ma ha bisogno di una conferma ufficiale per escludere la seppur remota eventualità di un omicidio-suicidio. Con il supporto della squadra speciale dei vigili del fuoco, occupati altrove, avrebbe abbreviato i tempi, invece si è trovato costretto a bloccare le ricerche nel giardino della burattinaia per il timore di provocare una frana. Il suo superiore doveva scegliere proprio quella settimana per la regata di vela a Caprera? Ha provato a contattarlo e in risposta ha avuto l’ordine di tenerlo infor... continua

Sfoglialo OnLine

Web
Prezzo:
8.99 €


Leggilo sul tuo dispositivo mobile scaricando l'App gratuita

Library
Fidare Books
Prezzo:
10,99
Vai alle pubblicazioni dell'editore